I Santi e i loro attributi

Santi e loro attributi iconografici

NOTA BENE

In questa pagina compaiono quasi esclusivamente nomi di santi per i quali sono già state inserite immagini.

Una lista più completa (in ordine però di attributo) può essere consultata cliccando qui.

 Utilizzando la funzione "trova" o "cerca" disponibile in ogni browser

(combinazione di tasti CTRL+F in ambiente Windows o Mela+F in ambiente Macintosh),

è possibile cercare il nome di un santo e consultare progressivamente i vari attributi.

Per vedere le immagini clicca sul nome del santo, per esempio  Uberto (di Tongeren-Maastricht)  .

Vai alla lettera: B  C  D  E  F  G  H  I  L  M  N  O  P  Q  R  S  T  U  V  Z

   A   

 Abramo anacoreta:  eremo, stretta cella

 Abramo, il Patriarca:  agnello, albero, angelo o tre angeli, ariete, coltello, vassoio, bambino 

Acacio (o Agazio): armatura da soldato, croce, spada, corona di spine, ramo d'acacia   

 Adalberto (di Praga):  pastorale, mitria, libro, aquila, lance, remo

 Adolfo di Cambrai:  pastorale, libro

 Adriano di Cesarea:  armatura da soldato o guerriero, scudo, leoni, incudine, ceppi, crocifissione  

 Agata (di Catania):  corni di unicorno, seni recisi su un piatto, tenaglia, torcia o candela accesa, velo, vulcano Etna, lava

Agilulfo di Colonia (o Agilolfo): falco, freccia, colomba (che vola dalla sua bocca)

 Agnese:  agnello, capelli lunghi, anello, fuoco o rogo, palma

 Agnese di Montepulciano:  agnello, Bambin Gesù tra le braccia, giglio, balsamo, ammalati intorno alla salma intatta della santa, calice e ostia 

 Agostino (di Ippo):  abito vescovile, bambino con conchiglia, cuore trafitto da frecce, cuore di fuoco, colomba, libro

 Alberto Magno:  libro e penna, giglio, mitria  

 Alberto degli Abati (da Trapani):   crocifisso, Bambin Gesù tra le braccia, libro, giglio, lampada in mano, vascelli 

 Aldegonda (o Alda):  angelo, colomba, fiume, letto, velo 

 Alessandro di Bergamo:  armatura da soldato, colonna, vessillo con giglio bianco, idoli ai piedi

 Alessio:  bastone (o bordone), lettera (o biglietto), scala

 Alfonso Maria de' Liguori:  bastone pastorale, crocifisso, rosario, libro, immagine della Vergine, ostensorio, giglio

 Alfonso Rodriguez:  rosario, chiavi, apparizione della Vergine, fazzoletto

 Amalberga (o Amalia):  corona, crivello, oca

 Amando di Maastricht:  catene, drago o serpente, chiesa in miniatura    

 Ambrogio:  alveare, api, bue, colomba, pastorale e staffile, penna, libro, flagelli, angelo

 Amedeo IX di Savoia:  abito principesco, tavola imbandita con poveri e mendicanti, balcone o terrazzo

 Anastasio Magundat (di Persia):  ascia, decapitazione

 Anatolia:  serpente, torcia

 Andrea Apostolo:  pesci, croce a X, reti da pesca

 Andrea Corsini:  lupo e agnello, pastorale

 Andrea Avellino:  paramenti sacri da sacerdote, morente per un colpo apoplettico vicino all'altare

 Angela Merici:  abito da monaca, apparizione del Santissimo Sacramento, scala con schiere di fanciulle, mantello, insegnamento alle fanciulle

beato  Angelo d'Acri:  saio da frate cappuccino, crocifisso 

 Angelo di Gerusalemme (o di Sicilia) martire:   palma, tre corone, spada nel petto

venerabile  Anna di Gesù (di Lobera):  abito da carmelitana, cuore fiammante in mano, crocifisso 

beata  Anna Katharina Emmerick:  infermità, letto, crocifisso, stigmate, testa fasciata da una cuffia

 Anna (madre di Maria):  libro, porta, abito rosso e mantello verde

 Ansberto:  bastone pastorale, calice

 Anselmo:  bastone pastorale

 Ansgario (Oscar):  bastone pastorale, fulmine, chiesa in miniatura

 Antelmo di Chignin:  lampada sul capo, libro, mano divina, principe inginocchiato

 Antonio Abate:  maiale, bastone a forma di "T" con campanello, libro, leone, demonio

 Antonio da Padova:  Bambin Gesù seduto su un libro, cuore infiammato, giglio, pane

 Antonio Maria Zaccaria:   giglio, crocifisso

 Apollinare di Ravenna:  bastone pastorale, palma, pallio, corvo, spada, mazza 

 Apollonia (d'Alessandria):  denti estratti, tenaglie o pinze, giglio, palma, rogo

 Aredio di Limoges (Aridio, Arigio):  sorgente zampillante dal terreno toccato dal suo bastone

 Atanasio d'Alessandria:  barca, penna, rotolo, Trinità

   B   

 Babila:  idoli

 Barbara:  corona, palma, torre, spada, calice, cannone, penne di pavone, struzzo 

 Barnaba Apostolo:  pira o rogo, fiamme, croce, pietre, scure, libro, lancia

 Bartolomeo Apostolo:  coltello, pelle scorticata

 Basilio Magno:  colomba, libro

 Basilio di Ancira (o Basilio prete):  paramenti da sacerdote, libro, palma

 Bavone:  falcone, spada, corona, cavo di un grosso albero, carretto, chiesa in miniatura, pietra 

beata   Beatrice di Ornacieu (o Ornacieux):  chiodo e martello, simboli della Passione di Cristo  

 Begga:  velo da suora e corona, chiesa in miniatura in mano, pastorale abbaziale

 Benedetto Biscop:  elmo, spada, armatura, bastone pastorale 

 Benedetto da Norcia:  abito nero da abate, corvo con pane nel becco, bastone o fascio di verghe, calice con serpentelli, cocolla bianca, libro, pastorale abbaziale, coppa

 Benedetto Giuseppe Labre:  abito da pellegrino, bastone, corona del rosario, croce, libro, veste lacera e rattoppata

 Benedetto, monaco in Campania:  fuoco, rogo, forno ardente 

 Beniamino (diacono e martire):  legni acuminati (o canne acuminate) conficcate nelle unghie e negli orifizi 

beato   Benvenuto da Gubbio:  saio da francescano, angeli, lebbrosi

 Berardo e compagni (Otone, Pietro, Accursio e Adiuto):  saio francescano, spada, decapitazione, corona del martirio, palma 

 Bernardino da Siena:  saio da francescano, trigramma di Cristo IHS, sole con IHS, tre mitrie, pulpito, immagine della Vergine Maria 

beato  Bernardo da Offida:  abito da cappuccino, croce, teschio in mano

 Bernardo di Aosta (di Mentone):  bastone da montagna, cane, demonio incatenato

 Bernardo (di Chiaravalle o di Clairvaux): abito bianco dei cistercense, arnia, api, cane bianco, demonio incatenato, libro, mitria ai piedi, ostia, pastorale abbaziale, penna 

 Bertolfo di Renty:  aquila, vanga

 Biagio:  maiale, candele, pettine da cardare (pettine per lana), palma

 Blandina:   rete, graticola, palo, leoni, toro

 Bonaventura (da Bagnoregio):  angelo, cappello cardinalizio, crocifisso, libro, mitria, ostensorio

 Bonifacio di Losanna:  bastone pastorale, apparizione della Vergine Maria, libro

 Bonifacio:  corvi, volpe, libro, scure, spada che infilza il Vangelo, flagello, quercia, fontana

 Brigida d'Irlanda:   mucca, chiesa in miniatura in mano, albero fiorito

 Brigida di Svezia:  candela accesa, corona, cuore dal quale esce una croce, libro, trigramma di Cristo IHS, penna e calamaio

 Bruno:  asta della croce con foglie verdi, globo terracqueo sotto i piedi, mitria, teschio, tre rami d'olivo, sette stelle

   C   

 Calcedonio:  palma 

 Calimero:  palma, bastone pastorale, pozzo, acqua

 Calogero eremita:  cerbiatta ferita da una freccia, vulcano

 Caluppano:  caverna, eremo, serpenti     

 Camillo de Lellis:  libro, teschio, rosario, croce

 Carlo Borromeo:  abito da cardinale, cappio al collo, motto "Humilitas"

 Carlomagno:  corona, scettro, globo, spada, manto d'ermellino

 Casimiro:  corona, giglio, pergamena, devozione a Maria, rosario 

 Caterina d'Alessandria:  anello, palma, corona, ruota, spada

 Caterina da Siena:  croce (o cuore con la croce), giglio, libro, stigmate, anello

 Caterina de' Ricci:  anello, corona di spine, crocifisso, stigmate, flagelli 

 Cecilia:  organo (o altro strumento musicale), giglio, palma

 Cesario di Nazianzo (o Cesario Medico):  terremoto

 Cita:  vedi Zita

 Chiara (d'Assisi):  saio dell'Ordine delle clarisse, crocifisso, giglio, lampada, libro della regola, ostensorio, pastorale da badessa

 Cirillo e Metodio:  bastone pastorale con croce, tiara, libro e rotolo scritti in cirillico

 Clemente I (Romano):  ancora, pesce, croce dei marinai

 Cleto (o Anacleto) papa:  triregno (o tiara), palma, accetta

beata  Colomba da Rieti:  colomba, corona di spine

 Coletta Boylet:  apparizione di Gesù, angelo, agnello, fiamme dell'Inferno, uccelli

 Corbiniano:  orso

 Cornelio:  corno da caccia, spada

 Cornelio il centurione:  armatura, angelo

 Cosma e Damiano:  attrezzi medici, vasi da farmacia

 Crisogono di Aquileia:  scure, imperatore, palma 

 Crispina:  scure

 Crispino e Crispiniano:  strumenti da calzolaio

 Cristina (di Bolsena):  coltello, frecce, macina da mulino, serpenti

 Cristina l'Ammirabile:  crocifisso, rosario, colomba, abito da monaca, ali 

 Cristoforo (di Licia):  Bambin Gesù sulle spalle, bastone, ramo, sembianze di gigante

 Cunegonda imperatrice:  corona, piedi nudi su vomeri infuocati

 Cutberto di Lindisfarne:  pastorale, mitria, testa (di sant'Osvaldo re) in mano

   D   

beato  Dalmazio Moner:   a colloquio con un angelo

 Damiano e Cosma:   attrezzi medici, vasi da farmacia

 Daniele:  leone 

 Daniele lo Stilita:  colonna, sovrani inginocchiati

 Davide:  arpa 

 Delfina di Signe (o di Provenza):  velo, campanello 

beato  Diego Giuseppe da Cadice:   abito da cappuccino, crocifisso 

 Dionigi (vescovo di Parigi):  testa in mano

 Dionigi della Natività e Redento della Croce:  pugnali, frecce, mannaia sulla testa

 Domenica (Ciriaca): leoni

 Domenico (di Guzman): abito bianco con mantello nero dei domenicani, cane bianco e nero con fiaccola accesa, giglio, libro, rosario, stella in fronte, ostensorio

 Domenico Savio:  giovane età, motto: "La morte ma non peccati", cane bianco

 Donaziano e Rogaziano:  palma, spada, decapitazione

 Donnino (di Fidenza):  cane rabbioso o idrofobo, calice

 Dorotea (di Cesarea):  fiori, cesta di fiori, mele e rose 

 Drogone:  pastore, gregge di pecore

   E   

Edmondo Martire (Re degli Angli Orientali): faretra di frecce, lupo, palma

 Edoardo II il Martire:  corona, globo, spada, assassinio, pugnale, coppa, palma  

 Edoardo III il Confessore:  corona, anello, paralitico sulle spalle  

 Egidio:  abito da benedettino, abito vescovile, cerva ferita

 Elena (di Costantinopoli):  abito imperiale, chiodi della Croce, croce

 Elia:  spelonca

 Eligio:  attrezzi da maniscalco o da orafo, martello, chiesa in miniatura

 Elisabetta d'Ungheria:  abito francescano, grembiule con rose, abito principesco, brocca, cestino con il pane, corona, elemosina, fiori, pane

 Emidio:  bastone pastorale, palma, terremoto

 Engelberto di Colonia:  assassinio, bastone pastorale, spada

Erasmo di Formia: abito vescovile, corvi, argano, caldaia 

 Eriberto di Colonia:  bastone pastorale, nuvola con pioggia o con apparizione della Madonna

 Ermenegildo:  palma, scure, abito da principe, corona, decapitazione

 Espedito (di Melitene):  corvo, colomba, elmo ai piedi, orologio, croce, scritta "hodie" o "cras"

 Eucherio di Orleans:  esilio, sepolcro, angelo

 Eufrasia di Nicomedia:  palma, demonio, eremo, crocifisso

 Eulalia:  palma, braciere, croce 

 Eurosia di Jaca:  fulmine, scure, corona 

 Eusebia di Hamay:  pastorale da badessa, libro, campanello 

 Eusebio di Samosata:  tegola che lo colpisce al capo

 Eustachio (o Placido di Roma):  abito da cacciatore o di cavaliere con un crocifisso, cervo con un crocifisso tra le corna, fornace a forma di toro

   F   

 Farailde di Gand:  oca, pietre, pane, sorgente che sgorga

 Faustino e Giovita:  angelo che li soccorre in mare

 Fedele da Sigmaringen:  abito da cappuccino, mazza, palma, spada, cranio sfondato

 Federico di Utrecht:  assassinio, interiora, due spade, palma 

 Felice da Cantalice:  abito da cappuccino, Bambin Gesù in braccio

 Felice da Nicosia:  devozione alla Madonna, bisaccia, crocifisso, saio da cappuccino 

 Felice da Nola:  bastone pastorale, calice, manna, vulcano Vesuvio, caricato sulle spalle da un angelo   

 Felice di Valois:  abito bianco con croce rossa e azzurra sul petto, cappa e cappuccio neri, angelo, catene, borsa di denaro, cervo con croce rossa e azzurra tra le corna  

 Felicita e i sette fratelli (madre di sette fratelli martiri):  palma, chiodi alle mani, leone 

beato  Ferdinando (o Fernando) del Portogallo:   catene, spade, scimitarra, Mori

 Ferdinando III, Re di Leon e di Castiglia:   corona, vessillo, chiave, spada, apparizione della Madonna

 Fermo:   palma, armatura

 Fiacrio:   vanga, abito monastico 

 Filippo Apostolo:  drago, colonna, croce

 Filippo Benizi:  carro celeste, corona, tiara in terra, sorgente, giglio, medicina

 Filippo Neri:  angelo, apparizione della Madonna, altare, giglio, fanciulli, barile o boccetta 

 Filogonio di Antiochia:  mitria, abito da avvocato

 Filomena:  ancora, freccia, corona di fiori, palma

 Fiorenzo di Strasburgo:  bestie selvatiche, mantello sollevato verso i raggi di sole, cieco, chiesa in miniatura, asino, eremo   

 Floriano di Lorch:  macina da mulino, brocca d'acqua, incendio, palma, vessillo, soldato con lancia e bandiera

 Foca l'Ortolano:  palma, serpente, abito o attrezzi da giardiniere 

 Franca di Piacenza:  angelo, sepolcro, vela, barile  

 Francesca Romana:  abito nero con velo bianco, angelo custode, pane

 Francesco Borgia:  corona imperiale, Eucarestia, immagine della Madonna, ostensorio, teschio o cranio

 Francesco da Paola:  mare, motto "Charitas", asino, bastone, mantello, scapolare, tiara portata dagli angeli 

 Francesco d'Assisi:  pesce, stigmate, teschio, lupo, uccelli

 Francesco di Sales:  bastone pastorale, Sacro Cuore di Gesù, corona di spine

 Francesco Saverio:  abito sacerdotale, cappello e pellegrina, ciotola battesimale e indiani, granchio con croce, crocifisso, cuore infiammato, giglio

 Fruttuoso di Braga:  bastone pastorale, mitra, abito da monaco

 Fulcranno (o Fulcrano) di Lodeve:  bastone pastorale, mitria 

 Fulgenzio:  bastone pastorale, mitra, teschio, libro

   G   

 Gabriele Arcangelo:  armatura da soldato, giglio, rotolo, tromba

 Gabriele dell'Addolorata:  giovane età, stemma a forma di cuore sovrastato da una croce, "Jesu XPI Passio"

 Gaetano Thiene (o da Thiene):  veste talare nera, Bambin Gesù in braccio, corona del rosario, cuore alato, giglio, rosario, teschio

 Galdino:  bastone pastorale, mitria 

 Gallicano:  croce, malati

 Gallo Eremita:  orso

 Geminiano di Modena:  abito vescovile, chiesa in miniatura

 Gennaro:  abito vescovile, ampolle di sangue, leoni, vulcano Vesuvio 

 Genoveffa di Brabante:  cerva dispensatrice di latte, neonato

 Genoveffa (di Nanterre, patrona di Parigi):  angelo, candela accesa, chiavi, cieco, deminio, malati, medaglia, pane, pozzo, giglio, gregge di pecorelle

 Geraldo d'Aurillac:  chiesa in miniatura, corona, manto d'ermellino, stemma

 Gerardo Maiella:  crocifisso, teschio, libro, giglio

 Gerlaco di Valkenburg:  asino, albero, armatura, spina, eremo, sorgente, piede 

 Germano d'Auxerre:  pastorale, asino, drago, candele accese,

 Gerolamo (o Girolamo):  bibbia o libro, piuma, teschio, crocifisso, leone, abiti da eremita, sasso, croce, abito da cardinal o cappello cardinalizio

Geroldo: asino, orso

 Gertrude di Nivelles:  topo, giglio, corona

 Gervasio e Protasio:  palma, flagellazione

 Giacinto (Jacko) Odrovaz:  ostensorio, pisside, statua della Madonna, abito da Domenicano

 Giacomo della Marca:  saio francescano, vessillo, coppa, croce, rane

 Giacomo il Maggiore (figlio di Zebedeo):   abito da pellegrino, bordone (o bastone da pellegrino) con appesa una borraccia ricavata da una zucca, bisaccia, cappello, chiavi, conchiglia, libro, pellegrina, spada 

 Giacomo il Minore (o il Giusto):  bastone, mazza (per la follatura della lana), squadra, spada o alabarda, pane

 Gioacchino:  angelo, colomba

Giobbe: piaghe

Gioele: cavallette

 Giorgio:  cavallo, drago, armatura da soldato, lancia, stendardo, palma 

 Giovanna Antida Thouret:  giglio, libro delle regole, abito da monaca 

 Giovanna d'Arco:  croce di Lorena, scudo

 Giovanna di Valois:  anello, corona, crocifisso 

 Giovanna Francesca Frémiot de Chantal:  cuore, abito da monaca, in compagnia di san Francesco di Sales 

 Giovanni Battista:  agnello, croce astile, banderuola con la scritta "Ecce Agnus Dei", vessillo, battesimo, testa su un vassoio, fiaccola, abito da eremita, pelle di animale  

 Giovanni Battista de La Salle:  fanciulli, studenti, scuola, libri, tunica nera e facciola bianca

 Giovanni Berchmans:  croce, giovane età

 Giovanni Crisostomo:  api, penna

 Giovanni della Croce:  croce, libro, abito dei Carmelitani

 Giovanni de Matha:  borsa di denaro, catene, apparizione di un angelo (o Gesù) con due uomini incatenati, Trinità, abito bianco con            croce rossa e azzurra sul petto, cappa e cappuccio neri

 Giovanni di Dio:  corona di spine, cuore

 Giovanni Eudes:  in preghiera davanti ai Sacri Cuori di Gesù e Maria, penna e rotolo scritto

 Giovanni Evangelista:  aquila, calice da cui esce un serpente, libro

 Giovanni Francesco Regis:  bordone, crocifisso, cotta

 Giovanni Gabriele Perboyre:  palma, strumenti di tortura, corda intorno al collo, santo appeso alla croce, iscrizione in lingua cinese  

 Giovanni Gualberto:  bastone pastorale, gruccia o bastone a T, crocifisso 

 Giovanni Maria Vianney (Curato d'Ars):  capelli lunghi e bianchi, cotta e stola

beato  Giovanni Martino Moye:   cotta e stola

 Giovanni Nepomuceno:  crocifisso, palma, stelle, abito talare, lucchetto, lettera, fiume, lingua, ponte

 Girolamo (o Gerolamo):  bibbia o libro, piuma, teschio, crocifisso, leone, abiti da eremita, sasso, croce, abito da cardinal o cappello cardinalizio

 Giuda Taddeo Apostolo:  mazza o bastone, (spada, scure, alabarda) libro, rotolo, squadra, lancia, effigie di Cristo in mano o appesa la collo, nave

 Giulia:  palma, giglio, croce

 Giuliana di Nicomedia:  caldaia, demonio, spada 

 Giuliana Falconieri:  cuore, comunione, ostia 

 Giuliano di Alessandria:  palma, cammello

 Giulio d'Orta:  strumenti da muratore, dito, acqua o lago, lupo, mantello, serpenti, libro  

 Giuseppe, sposo di Maria:  attrezzi da falegname, bastone fiorito, giglio, squadra

 Giuseppe Calasanzio:  tonaca, scolari

 Giuseppe da Copertino:  estasi, uccelli 

 Giuseppe (Desideri) da Leonessa:  forca, patibolo, trave a cui è legato, gancio a cui è appeso, abito da francescano, strumenti penitenziali, crocifisso in mano, fuoco 

 Giustina (di Padova):  drago, pugnale nel cuore, unicorno

 Giustino:  palma, scure

 Gisleno (o Gisileno):  bastone pastorale, mitria, chiesa in miniatura in mano, orso, aquila

Guglielmo di Montevergine (da Vercelli): bastone pastorale, lupo  

 Godeleva:   corona (o corone), pozzo, servi intenti a strangolarla con una corda

 Gudula:  lanterna (o candela) e diavolo che cerca di spegnerla

 Guido d'Anderlecht:  bue, aratro

 Grato (di Aosta):  bastone pastorale, mitria, testa di Giovanni Battista

 Gregorio di Tours:  reliquiario, libro, pesce

 Gregorio Magno:  abito papale, colomba, libro

 Gregorio Nazianzeno:  bastone pastorale

   I   

 Ignazio da Laconi:   saio francescano, bisaccia o sporta per la questua

 Ignazio d'Antiochia:  vescovo circondato da leoni 

 Ignazio da Santhià:  abito da cappuccino, fanciulli

 Ignazio di Loyola:  abito talare nero, cuore trapassato da spine, libro, trigramma di Cristo IHS,  motto "Omnia ad maiorem dei gloriam" 

 Ilario di Poitiers:  bastone pastorale, fanciullo, penna, serpente, Trinità, tromba, vescovi 

 Ilda:  pastorale abbaziale, corona in terra, modello di chiesa (o monastero) in mano, serpente schiacciato

 Ippolito:  palma, cavalli che trascinano il santo

 Isberga (o Gisella):  giglio, corona, anguilla o serpente 

 Isidoro Agricoltore:  animali, lavoro nei campi

 Isidoro di Siviglia:  api, libro, penna

 Ivo (o Yves) di Chartres:  veste talare nera, abito da studioso o da avvocato, rotolo

   L   

 Landoaldo di Wintershoven:  sorgente zampillante, abito da prete

 Lazzaro di Betania:  barca, cadavere, bara, vascello

 Leandro di Siviglia:  bastone pastorale, penna

 Leonardo di Limoges (o di Noblac):  ceppi, catene

 Leone Magno:  abito papale, triregno (o tiara) 

 Liberato e compagni:  palma, barca, percossi a colpi di remi

Liborio di Le Mans: pavone (o penne di pavone), piccole pietre (ghiaia), pietre su un libro

 Livino (o Lebuino):  abito da vescovo, bastone pastorale, tenaglie, lingua estirpata, cani

 Longino:  armatura da soldato, cavallo, lancia, scudo, cieco, drago, vaso di cristallo, reliquiario 

 Lorenzo da Brindisi:  abito da cappuccino, apparizione del Bambin Gesù, esercito, mezzaluna sotto i piedi, croce, vessillo

 Lorenzo (di Roma):  abito da diacono (dalmatica), croce, elemosina, graticola, libro

 Luca Evangelista:  bue alato, libro, pennelli o tavolozza da pittore

 Lucia:  lampada, occhi su un piatto, giglio, palma, libro del Vangelo

 Luciano di Antiochia:  delfino, macina da mulino, ostia 

 Ludgero di Munster:  chiesa in miniatura, bastone pastorale, libro, oca

 Ludovico d'Angiò (di Tolosa):  piviale da vescovo sopra saio francescano, gigli di Francia, emblema, corona, rose

 Luigi Gonzaga:  giglio, croce, trigramma di Cristo IHS

 Luigi IX, re di Francia (o Ludovico):  emblema, chiodi, corona di spine, vessillo, chiesa

 Lutgarda:  apparizione di Cristo, crocifisso, turibolo e incenso 

   M   

Macario di Roma: asino, cervo

 Macuto (o Maclovio) di Aleth:  ciechi, cadavere, acqua, lupo, balena o grosso pesce, vascello 

 Macario il Grande (o Macario Alessandrino):  cammelli e altri animali

 Mama di Cesarea di Cappadocia (o Mammante):  leone addomesticato, palma, bisaccia, cervo, tridente   

 Mamerto:  calamità (terremoti, incendi)

 Marcello I:  abiti papali, stalla con animali

 Marciana di Cesarea:  palma, giglio, leone, toro, leopardo

 Marco Evangelista:  leone alato, libro

 Marco e Marcelliano:  aspetto giovanile, chiodi ai piedi,

 Marculfo (o Marcolfo):  bastone pastorale, lepre

beata  Margherita da Città di Castello:  occhi chiusi, cane al guinzaglio, abito da Domenicana, Sacra Famiglia

 Margherita d'Antiochia:  drago in catene, crocifisso 

 Margherita da Cortona:  abito francescano, cane o cagnolino, crocifisso, teschio

 Margherita Maria Alacoque:   giglio, Sacro Cuore di Gesù

beata  Maria degli Angeli (Marianna Fontanella):  abito da carmelitana, crocifisso tra le mani, naso pronunciato

 Maria di Cleofa:  Calvario

 Maria Egiziaca:  leone, capelli lunghi, crocifisso, teschio, tre pani

 Maria Goretti:  palma, giglio

 Maria Maddalena:  capelli lunghi, crocifisso, teschio, vaso 

 Maria Maddalena de' Pazzi:  anello, balsamo, corona di spine, cuore, croce, giglio, nuvole, estasi, scapolare, stigmate

 Marino:  tre torri sul dirupo, motto "Libertas"

 Marino di Cesarea:  palma, spada, vangelo

 Mario, Marta, Abaco e Audiface:  mani mozzate  

 Marta:  drago, mazzo di chiavi, mestoli, spazzolino aspersorio e secchiello

 Martiniano e Saturiano:  cavallo, bastoni nodosi, palma, Mori 

 Martino di Porres:  topi, scopa, cane e gatto

 Martino di Tours:  cavallo, armatura, spada e mantello, globo di fuoco 

 Martiri canadesi (Giovanni de Brébeuf, Isacco Jogues e compagni):  abiti da Gesuiti, torturatori con sembianze indigene 

 Martiri di Gorcum:  abiti da francescano, cane, eresia, impiccagione, Eucarestia o ostensorio 

Massimo di Torino: mitria, casula, pallio, bastone pastorale, cervo

 Massellenda (o Maxellendis):   angeli, spada

 Matilde di Germania:   corona, scettro, borsa di denaro, chiesa in miniatura

 Matteo Apostolo:   angelo o uomo alato, libro dei conti, borsa di monete

 Mattia Apostolo:  alabarda, ascia, croce

 Maturino:  ceppi o catene, indemoniati, pianeta (o casula), verghe, vasi

 Maurizio:  armatura, spada, vessillo con croce rossa su campo bianco

 Mauro:  abito da monaco, bilancia, croce abbaziale, gruccia, vanga

 Maxellendis (o Massellenda):   angeli, spada

 Medardo:  bastone pastorale, elemosina, balsamo, cavallo, colomba, denti, fanciullo, fiaccole, piedi

 Metodio (e Cirillo):  bastone pastorale con croce, tiara, libro e rotolo scritti in cirillico

 Michele:  drago, armatura, spada, bilancia

 Milburga:  oca, chiesa in miniatura

 Monica:  abito nero delle monache agostiniane, crocifisso, libro della regola, lacrime

   N   

Niceforo di Pedena: anitre, orso

beato  Niccolò Albergati (o Nicolò):  bastone pastorale, ramoscello, reliquiario o icona della Beata Vergina di San Luca, sogno, città

 Nicola da Tolentino:  abito nero dei frati agostiniani, crocifisso, giglio, libro della regola, stella sul petto

 Nicola di Bari:  abito vescovile, libro, mitria, ancora, barca o nave, pani, pastorale, tre palle d'oro, tre fanciulle in una tinozza, tre sacchetti di monete, tre vergini

 Nicola di Flue:  cespuglio, eremo 

 Norberto:  bastone pastorale, fulmine, cavallo

   O   

 Odilia (Ottilia) di Hohenbourg:   corona, chiesa in miniatura, pastorale abbaziale, occhi, Purgatorio 

 Odilone di Cluny:   coppa, fiamme dell'Inferno, teschio

 Odrada:   cavallo inginocchiato, ramo d'albero    

 Omobono (di Cremona):  sacchetto di monete in mano, elemosina a paralitico, stoffe, forbici, bancone, barile,

 Onofrio:  capelli e barba lunghi a ricoprire il corpo nudo, cintola di foglie

 Onorato di Amiens:  ostia, tre ostie, pani

 Onorato di Arles:  bastone pastorale, isola

 Opportuna di Seez:  bastone da badessa, angelo, cuore, acqua

Orso di Aosta: bastone bastorale, uccellini sulle spalle

 Orsola:  abito regale, corona, freccia, fanciulle o suore sotto il suo mantello, palma, vessillo bianco con croce rossa

 Ozilia di Cornillon (o di Namur):  abito dell'Ordine di Sant'Agostino, in compagnia di santa Giuliana di Cornillon

   P   

 Pancrazio:   palma, armatura, calzari, bandiera, giovane età, leoni

 Panfilo sacerdote:  palma, scure, decapitazione

 Pantaleone:  palma, chiodi alle mani

 Paola Romana:  bastone da pellegrina, in compagnia della figlia Eustochio

 Paolo Apostolo:  cavallo, libro, rotolo, spada

 Paolo della Croce:  saio nero con emblema di cuore con croce sovrastante

 Paolo Eremita (detto il Semplice o Paolo di Tebe):  abito di foglie di palma intrecciate, corvo con pane nel becco, leoni, teschio

 Pasquale Baylon:  attrezzi agricoli, bastone, calice, ostensorio o eucarestia, gregge  

 Paterno di Avranches:  bastone pastorale, chiesa in miniatura

 Patrizio:  croce, demonio, fonte battesimale, trifoglio, arpa, bastone pastorale

 Pellegrino:  palma

 Perpetua:  palma, scala che schiaccia il drago

Petronilla: chiavi, delfino

 Piatone (o Piato di Tournai):  testa divisa in due, parte del cranio in mano, abito da sacerdote

 Pier Damiani:  cintura di ferro, cappello da cardinale, eremo, teschio, pellegrino

 Pietro Apostolo:  gallo, barca, chiavi, libro, croce rovesciata

 Pietro Armengaudio (o Armengol):  corda al collo, patibolo, abito bianco dell'Ordine della Mercede, stemma della Mercede (croce bianca in campo rosso e barre catalane)

 Pietro Canisio:  cane, uccelli, trigramma I.H.S., crocifisso, penna e libro, catechismo

 Pietro d'Alcantara:  colomba, croce, stigmate, flagelli o strumenti per l'autoflagellazione 

 Pietro Fourier:  barba bianca o grigia, libro, croce, fascia bianca che scende dal collo sul petto  

 Pietro Martire (da Verona):  ferita nella testa, testa insanguinata, mannaia conficcata in testa, pugnale nel petto

 Pietro Nolasco:  angelo, emblema, ramo, schiavi o prigionieri, campana, croce, vessillo, scapolare

 Pietro Pascasio (o Pedro Pascual):  apparizione del Bambin Gesù, altare, assassinio, spada, mitra episcopale, abito bianco dell'Ordine della Mercede, stemma della Mercede (croce bianca in campo rosso e barre catalane)

 Pietro Regalado da Vallidolid:  saio francescano, pane, toro 

 Policarpo:  bastone pastorale, palma, spada che lo uccide, rogo, colomba, missioni

 Prassede di Roma:  ramo o ramoscello, cadavere, foglie, lampada, zappa o vanga, vaso farmaceutico o secchiello 

 Prisca:  palma, aquila, leoni, spada, idoli, bambino  

 Procopio di Cesarea di Palestina:  armatura, cavallo, croce, fuoco o rogo  

 Procopio di Sazava:  palma, demonio

   Q   

 Quattro Coronati:  attrezzi da scultore, corone del martirio

 Quintino:  stella con sette punte

 Quirino (di Siscia):  bastone pastorale, palma, gettato nel fiume con macina al collo 

 Quirino (martire venerato a Neuss):  balsamo, braccio, catene, cavallo, spada, falco  

Quiteria: cane

   R   

 Radegonda:  scettro e corona deposti, abito da monaca

 Raffaele:  pesce, ragazzo

 Ragenufla:  angelo, eremo, tomba, sorgente d'acqua 

 Raimondo de Penafort:  chiave, mare, libro, mantello  

 Raimondo Nonnato:  morso o lucchetto spezzato ai piedi, angelo custode, corona di spine 

 Regina di Denain:  corona, libro, velo, seguaci o monache 

 Re Magi:  cammelli, stella 

 Riccarda:  corona, chiesa in miniatura in mano, fuoco, orsa 

 Rita da Cascia:  ferita sulla fronte, rose, api, fichi, corona  

 Roberto di La Chaise-Dieu:  armatura, costruzione, raggio, calice, chiesa, eremo, globo di fuoco 

 Rocco:  abito da pellegrino, bordone (o bastone da pellegrino) con appesa una borraccia ricavata da una zucca, cappello a falde larghe, angelo, conchiglia, cane con pane in bocca, piaga sulla coscia, malati o appestati 

 Romano di Antiochia:  lingua tagliata, corda o cappio per impiccagione, dalmatica 

 Romedio:  orso

 Romualdo:  abito bianco dell'Ordine dei benedettini, Bibbia, demonio, scala, bastone pastorale

 Rosa da Lima:  ancora, Bambin Gesù in braccio, corona di spine, giglio, rose

 Rosalia:  crocifisso, rose, teschio, forbici

 Roselina di Villeneuve:  occhi in un reliquiario, mezzaluna, rose o fiori, apparizione dei santi Bruno, Ugo di Grenoble e Ugo di Lincoln  

 Rumoldo di Mechelen:  bastone pastorale, battesimo al fiume, assassinio, corona, fanciullo, zappa o piccone, canne 

 Ruperto (di Salisburgo):  bastone pastorale, sale (o saliera o barile colmo di sale)